Io sono una stella

cop Bompiani Io sono una stella

Bompiani, Milano
pp. 192 – € 9,00
ISBN: 978-8845296772

a cura di
Matteo Corradini

Inge Auerbacher, ebrea tedesca, ha solo sette anni quando, nel 1942, viene internata nel campo di concentramento di Terezín in Cecoslovacchia. Conosce una delle più terribili atrocità della storia: la Shoah e la furia nazista contro un numero sterminato di uomini, donne e bambini. In questo libro rivolto prevalentemente ai ragazzi ma utile a ricordare una delle pagine della storia contemporanea meno note al grande pubblico, Inge raccoglie il commovente resoconto della sua esperienza: le emozioni e le paure di una bambina emergono in modo lucido e indelebile dalle sue parole nei racconti e nelle poesie ma anche dalle foto e dai disegni riportati nel libro. Oggi più che mai è importante continuare a leggere e far leggere le testimonianze per conoscere cosa è successo. In una nuova edizione curata da Matteo Corradini e arricchita da un dialogo con l’autrice torna in libreria un racconto necessario che descrive la Shoah lasciando aperta la porta della speranza.

Inge 16marzoMantovaVenezia16

L’amore da imparare

C’è una goccia di sangue sulle prime parole che escono dalla bocca di Inge Auerbacher. Compare quasi con noncuranza, nel flusso ininterrotto di storia a cui questa donna forte si aggrappa dal 1946, ma non appena si mostra sembra fermare lo scorrere del tempo e magnetizzare ogni interesse su di sé. È un puntino rosso, è la goccia di sangue che stilla dall’orecchio di una bambina.

«A volte ho dei flashback. Quando vedo alti muri di mattoni rossi, la mia mente torna alle pareti di Terezin. Le uniformi della polizia, specialmente in Germania, riaccendono in me vecchie paure. La vista dei vagoni e delle sirene della ferrovia riporta il passato ai miei occhi».

Ma la goccia di sangue non è lì. È il suo ricordo più lontano. Glielo domando quasi per metterla alla prova, evitare la domanda dritta sugli anni dello sterminio e comprendere fino a quale istante riesca ad arrivare lo slancio della sua memoria, un tiro a casaccio nel passato e tutti a recuperare quelle parole, fermatesi chissà dove, per poi ritornare al nostro presente raccontando tutto quello che ci sta in mezzo ma partendo da laggiù, dalla prima immagine indimenticabile di una vita intera. Inge risponde con la sicurezza di chi considera i giorni di ieri un luogo familiare, da frequentare quotidianamente per ritrovarsi e dare senso al proprio giorno presente e alla propria presenza nel mondo. Un passato, il suo, che ha tenebre profonde di dolore e bagliori rassicuranti, ore da riportare alla mente per farsi forza e scoprire che il senso non è perduto. La goccia di sangue che macchia le sue prime parole fa parte di quelle luci e sembra dare pace alla sua voce.

Ci eravamo accomodati sulle poltroncine di un caffè e sapevamo entrambi che quel tempo dei convenevoli, quel come stiamo, come sono belli questi fiori, «mi farò prestare un vaso dall’albergo», la vicina di casa nel Queens che le dà le ricette del Bangladesh, quanta neve è scesa a impolverare le montagne del Tirolo intorno a noi, com’è andato quel progetto in Kansas con gli studenti di un liceo, sarebbe presto terminato per lasciare spazio al motivo del nostro nuovo incontro.

[…] continua…

IL TEMPO DELLA SOLITUDINE

“Io resisto con coraggio
la mia voce squarcia il silenzio
sono ancora un essere umano
nessuno potrà abbattere
il mio animo o la mia forza di volontà
io sono una stella.”

La testimonianza di Inge Auerbacher è avvincente e commovente.
Elie Wiesel, Premio Nobel

Questo sito usa i cookie (anche di terze parti), per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare o cliccando su “accetta” ne consenti l'utilizzo. maggiori informazioni

Che cosa sono i cookie?
Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che può essere memorizzato sul tuo browser o sul disco fisso del tuo computer quando visiti il nostro sito web. I cookie contengono informazioni sulle tue visite al suddetto sito web.

Cookie di terze parti
Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (prima parte), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (terze parti). Esempi notevoli sono la presenza di “embed” video o “social plugin” da servizi di social network. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da terze parti è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Informative
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.

Twitter informativa: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security

Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato: https://www.google.it/policies/privacy/partners/
 
Come modificare le impostazioni sui cookie
La maggior parte dei browser permette di cancellare i cookie dal disco fisso del computer, di bloccare l’accettazione dei cookie o di ricevere un avviso prima che un cookie venga memorizzato. Come modificare le impostazioni per:
Google Chrome
Mozilla Firefox
Internet Explorer
Safari

Garante della Privacy sui Cookie: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884
Informativa e consenso per l’uso dei cookie http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2142939
Faq in materia di cookie http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2142939

chiudi