Take a knee

Trovo sia di una bellezza difficile da descrivere il gesto degli atleti americani che s’inginocchiano per protestare contro il razzismo del loro presidente. Che li ha insultati («son of a bitch») e ha chiesto alle loro squadre di licenziarli. È tutt’altro che sottomissione. È “take a knee”, come dicono in USA, è “prendersi un ginocchio”. È […]

continua