404

oops! La pagina non esiste, o non esiste più. Se vuoi torna alla home, oppure leggi il blog…

 

 

26giugno05

C’è anche la Timeline

  • 19/10/2021

    La capienza del cuore

    La capienza del cuore
    La capienza del cuore di chi va a teatro o ai concerti non è mai stata sotto il 100%. Quando ho preso il biglietto per Giovanni Sollima e Carlotta Maestrini al Teatro La Fenice, l’ho comprato guardando la mappa triste di una sala con un posticino qui e uno là, distanti e separati. Poi le […]
  • 18/10/2021

    Passeggiare in riva al mare

    Passeggiare in riva al mare
    (CON UNA RAGAZZA DI 98 ANNI) Non so nuotare. Il mare per me non è amico, amo solo guardarlo. Però mi piace passeggiargli accanto. E allora forse un po’ amico lo è. Stamattina presto ero qui a camminare, sulla spiaggia del Lido di Venezia. Il perché è ancora un mezzo segreto. (Lo sanno solo in […]
  • 10/10/2021

    Quando attraversiamo la notte

    Quando attraversiamo la notte
    Questa notte ho sognato il Camo. Non mi era mai successo. Neanche dopo la primavera scorsa. Eravamo a Resy senza che fosse Resy. Quando sogno Resy non è mai Resy: è un posto che nel sogno chiamo Resy ma al risveglio so che non lo era. O forse sì. Perché i sogni sanno che Resy […]
  • 15/09/2021

    Alle mie lettrici

    Alle mie lettrici
    Ogni volta che scrivo un nuovo romanzo, arriva un momento ben preciso, e sempre lo riconosco, nel quale dimentico i miei lettori. Mi dimentico di tutti loro. Delle loro facce. Di cosa mi chiedono. Di cosa vorrebbero. Di come aspettano. Lo faccio per difesa. Perché rispettarli, rispettare i miei lettori, significa per me provare a […]
  • 04/09/2021

    Le cose importanti intorno al fuoco

    Le cose importanti intorno al fuoco
    Mi hanno chiesto di preparare il fuoco. Mi hanno chiesto di cantare con loro. Mi hanno chiesto di condividere il loro cibo. Mi hanno chiesto di insegnargli a preparare i biscotti. Mi hanno chiesto pazienza, mi hanno chiesto tempo. Non mi hanno domandato quanti anni ho. Da dove vengo. Perché quando si condividono cose più […]
  • 06/06/2021

    Segui il coniglio bianco

    Segui il coniglio bianco
    Coniglio bianco, dove mi porterai? Tu che sei una sagoma delle mie fantasie, dove mi condurrai? Chi mi farai incontrare?
  • 01/06/2021

    Il colore del grano

    Il colore del grano
    Il colore del grano mi ricorderà di te. Lo diceva la volpe al principe. O viceversa. Un tempo avevo i capelli color del grano. Ora non più. Ma col tempo che passa, ho capito. Quando il grano da verde diventa giallo, per un giorno o due diventando un grigio che non è più acerbo ma […]
  • 17/05/2021

    Sereno come un’alga

    Sereno come un’alga
    Da marzo 2020 corro. E quando non corro ho pensieri poco leggeri. Ed eccomi qua, a Venezia, a fare riunioni e a chiudere le ultime righe del nuovo libro che esce a settembre. È dove venivo da studente. In quelle sere in cui il futuro sembrava più difficile da immaginare. In quelle sere nelle quali […]
  • 16/05/2021

    La gamba del modello

    La gamba del modello
    Il pantalone che cercavo si chiama Columbia Silver Ridge II, Pantaloni capri, Uomo. Lo avevo già comprato un paio di anni fa e semplicemente sono andato a ritrovarlo nello storico dei miei acquisti. Sorpresa. Le fotografie sono cambiate e quel tipo di pantaloni, che io uso per scarpinate in montagna ma anche per due passi […]
  • 01/03/2020

    Lezioni sul sofà

    Lezioni sul sofà
    AUTRICI E AUTORI DI LIBRI CONTRO IL CORONAVIRUS) C’è in giro un virus che si chiama Corona. Le scuole sono chiuse. Per strada consigliano di non andare. Come fare a scacciare la noia? Ci pensiamo noi scrittrici e scrittori italiani: facciamo noi lezione! Sulle cose più diverse, su quelle che ci piacciono, su quelle che […]
  • 07/01/2020

    Il dono della stella

    Il dono della stella
    Mi piacciono i re magi. Arrivano da Gesù senza merito della fortuna. E senza essere predestinati. Arrivano in tempo perché sanno guardare il cielo. Sanno vedere nelle mille stelle una sola stella importante. E quella stella importante diventa mappa, strada segnata, voglia di uscire di casa. Arrivano perché guardare il cielo in quel modo significa […]
  • 05/01/2020

    Lavorare coi giovani

    Lavorare coi giovani
    Lo ammetto: scriverlo fa subito vecchio. Tecnicamente vengo considerato giovane anche io, ma a 44 anni, cari amici, non mi considero più tale nemmeno con uno sforzo d’ottimismo. Tra i desideri che ho per il nuovo anno ce n’è uno a cui tengo molto, e lo scrivo così come mi viene: lavorare coi giovani. Già […]
  • 19/12/2019

    Di quelli scomparsi chi vuoi che ritorni?

    Di quelli scomparsi chi vuoi che ritorni?
    È quel che ci chiediamo alla fine dell’anno: cosa è scomparso, cosa non c’è più? Cosa c’è ancora? Cosa ci sarà? Ogni anno è ricevere e dare. E ogni anno che finisce, per chi si occupa di Memoria e di Shoah, è l’attesa del gennaio che viene, col Giorno della Memoria un mese (e un […]
  • 13/12/2019

    Le risposte, e dove cercarle

    Le risposte, e dove cercarle
    io: «Quante pagine hai segnato. Le hai studiate?» lei (ragazza di terza media): «Ogni segno è una dubbio che ho». Avevi cento domande su Anne Frank, e mi hai guardato come si guarda chi ha tutte le risposte. Ma quanto sono forti le domande se confrontate alle risposte? Fortissime, invincibili. Insuperabili per poesia, bellezza, orizzonti. […]
  • 04/12/2019

    Giocattoli e zanzare, sabbia da ammucchiare

    Giocattoli e zanzare, sabbia da ammucchiare
    Il confine tra essere bersagli, capri espiatori, alibi, camerieri e amici è a volte sottilissimo. Con Pacifico ci conosciamo da un po’. Con Neri Marcorè da molto meno. La prima è un’amicizia fatta di messaggi, tracce vocali, intese sottintese. La seconda è una conoscenza fatta di stima (da parte mia) e precisissima stralunatezza (da parte […]
  • 01/12/2019

    Dare forma al male, dare forma al bene

    Dare forma al male, dare forma al bene
    È un problema di forma, secondo me. Ma non nel senso che forse vi aspettate. Il razzismo ha bisogno di una forma per completarsi, per realizzare il proprio male su larga scala. La xenofobia intima, l’odio personale, la rabbia taciuta esistono ma sono fenomeni circoscritti all’animo umano. Quando si allargano, svaniscono in fretta se non […]
  • 20/09/2019

    Leggere è come fare la ruota

    Leggere è come fare la ruota
    In un’intervista aveva detto: «Mi piace camminare sui tetti, e inizio ogni giorno facendo la ruota sul pavimento. Lo faccio perché leggere è come fare la ruota: vedi il mondo all’incontrario e rimani senza fiato». Lei è Katherine Rundell, scrittrice molto british che ha passato dieci anni da piccola nello Zimbabwe. Ci siamo conosciuti a […]
  • 30/06/2019

    Obiezione di coscienza

    Obiezione di coscienza
    (ancora una riflessione su Carola Rackete, sì) – Perché Carola Rackete compie una dignitosissima obiezione di coscienza? Perché palesemente mette davanti a tutti la sua obiezione a una regola, dettata dalla propria coscienza civile, e lo fa assumendosi conseguenze che possono anche essere gravi. Non sono obiettori di coscienza gli evasori fiscali. Quando li beccano, […]
  • 16/06/2019

    20 anni in 2 minuti

    20 anni in 2 minuti
    Una settimana fa eravamo a Venezia in tanti a leggere Anne Frank. Il Diario per intero ci ha coinvolti per una giornata fatta di parole, volti, sorrisi, responsabilità. Di quelle 11 ore tengo nel cuore moltissimi istanti che non se ne andranno facilmente. Qui ne racconto solo uno. Eravamo verso la fine. Non mancavano più […]
  • 15/06/2019

    La Memoria e la samba

    La Memoria e la samba
    Virginia Gattegno compirà 96 anni il prossimo 31 luglio. Si è fatta accompagnare giù dal suo alloggio ed eccola qui, insieme a noi. Sapevo che era lì per venire, ma fino all’ultimo non ne potevo avere la certezza: ero certo però che questa donna forte e curiosa non avrebbe voluto perdersi il reading del Diario […]
  • 13/06/2019

    90 voci, 9000 grazie

    90 voci, 9000 grazie
    Annelies Marie Frank detta Anne, simbolo assoluto della Shoah che ha segnato un’epoca attraverso il suo Diario, era nata a Francoforte sul Meno il 12 giugno 1929. Ieri, 12 giugno 2019 in Campo del Ghetto Nuovo a Venezia, 90 lettori volontari hanno letto le 483 pagine del Diario, dandosi il cambio ogni 5-6 pagine. 90 […]
  • 13/06/2019

    90 voci, 9000 grazie

    90 voci, 9000 grazie
    Annelies Marie Frank detta Anne, simbolo assoluto della Shoah che ha segnato un’epoca attraverso il suo Diario, era nata a Francoforte sul Meno il 12 giugno 1929. Ieri, 12 giugno 2019 in Campo del Ghetto Nuovo a Venezia, 90 lettori volontari hanno letto le 483 pagine del Diario, dandosi il cambio ogni 5-6 pagine. 90 […]
  • 10/06/2019

    Le coincidenze di Noa

    Le coincidenze di Noa
    Quando organizzi un reading del Diario di Anne Frank, e attendi e scegli 90 persone diverse che lo leggeranno per intero così da ricordare che oggi Anne avrebbe 90 anni, capisci che quel che accadrà non sarà soltanto una fila di parole nell’aria, ma una fila di storie che s’intrecciano in un’unica giornata. E le […]
  • 08/06/2019

    In diretta su RAI Radio1

    In diretta su RAI Radio1
    Grazie a Ilaria Sotis, il Diario di Anne Frank viaggerà in tutta Italia sulle onde della radio. 90 voci per Anne Frank verrà seguito in diretta da RADIO RAI. In Campo di Ghetto Nuovo sarà presente la postazione mobile della RAI, con lo studio di In Vivavoce e la presenza di Ilaria Sotis. Tra le […]
  • 05/06/2019

    90 voci per Anne Frank • Il comunicato stampa 02

    90 voci per Anne Frank • Il comunicato stampa 02
    L’attrice Ottavia Piccolo, 4 testimoni della Shoah, rappresentanti della cultura e moltissimi giovani per la maratona di lettura dedicata al Diario di Anne Frankcomunicato stampa Annelies Marie Frank detta Anne, simbolo assoluto della Shoah che ha segnato un’epoca attraverso il suo Diario, era nata a Francoforte sul Meno il 12 giugno 1929. Il prossimo 12 […]
  • 05/06/2019

    «Ho scoperto Anne in un giorno di pioggia»

    «Ho scoperto Anne in un giorno di pioggia»
    Il form che chiedevamo di compilare per iscriversi a un turno di lettura di Anne Frank aveva una zona “messaggi”: pensavamo che i lettori la usassero per segnalarci questioni tecniche, tipo “Non arrivo prima delle 18.30”, “Ho un piede rotto e ho bisogno di aiuto per salire sulla pedana”… Invece quella zona è stata usata […]
  • 04/06/2019

    Preparando il reading…

    Preparando il reading…
    L’idea: fare Memoria di Anne Frank con il reading completo del Diario nel giorno del suo compleannoAnnelies Marie Frank detta Anne, simbolo assoluto della Shoah che ha segnato un’epoca attraverso il suo Diario, era nata a Francoforte sul Meno il 12 giugno 1929.Il prossimo 12 giugno 2019 compirebbe 90 anni. Anne Frank verrà ricordata attraverso […]
  • 24/05/2019

    90 voci per Anne Frank • Il comunicato stampa 01

    90 voci per Anne Frank • Il comunicato stampa 01
    L’idea: fare Memoria di Anne Frank con il reading completo del Diario nel giorno del suo compleannoAnnelies Marie Frank detta Anne, simbolo assoluto della Shoah che ha segnato un’epoca attraverso il suo Diario, era nata a Francoforte sul Meno il 12 giugno 1929. Il prossimo 12 giugno 2019 compirebbe 90 anni. Anne Frank verrà ricordata […]
  • 21/05/2019

    Il silenzio dello Spirito e la pornografia religiosa

    Il silenzio dello Spirito e la pornografia religiosa
    Dichiaro raramente di essere credente. Se mi viene chiesto espressamente, acconsento e spiego. Preferisco così, lo faccio per una forma di pudore ma soprattutto perché credo che la fede viva di silenzio, si mostri senza essere pronunciata, si esprima anzitutto nel mistero e lì, nell’indicibile, sia la sua casa. Se ci penso, ho almeno un […]
  • 18/05/2019

    49 milioni e una insegnante sospesa

    49 milioni e una insegnante sospesa
    Solo un regime può arrivare a sospendere una insegnante per 15 giorni solo perché i suoi studenti hanno associato in modo implicito e alla lontana le violazioni dei diritti umani ieri (le cosiddette “leggi razziali”) e oggi (il cosiddetto “decreto sicurezza”). Ricordo che quegli studenti non si sono formati su “Lotta Armata Leninista” ma sui […]
  • 06/05/2019

    Nel frattempo, sono qui

    Nel frattempo, sono qui
    Nel frattempo intorno a noi il mondo andava avanti. C’era chi sparava tra la folla del pomeriggio, c’era chi alzava muri e chi ne buttava giù, c’era chi con un gesto risolveva un conflitto. Noi, là. A Terezín abbiamo passato due giorni, ci siamo arrivati scivolando attraverso ai prati gialli di ravizzone, ci siamo arrivati […]
  • 27/04/2019

    Riconciliazione nazionale, secondo me

    Riconciliazione nazionale, secondo me
    (seconda postilla al 25 di aprile, con una piccola antologia di fesserie) Più di una voce in questi giorni mi ha chiesto conto della cosiddetta “riconciliazione nazionale”. Per riconciliazione nazionale s’intende solitamente qualcosa di fumoso e teorico, una specie di auspicabile pace tra chi vinse la seconda guerra e chi la provocò, in nome del […]
  • 26/04/2019

    La parola vacca, la parola fascismo

    La parola vacca, la parola fascismo
    (postilla al 25 di aprile) Ammetto subito una probabile critica: tra tutti i problemi, questo non è il più urgente da risolvere. Lo so, grazie. Ma vengo subito al punto. Ipotizziamo che un ciclista amatoriale, in uno dei suoi tour sulle colline e affrontando una ripida discesa a tutta velocità, dopo un tornante si trovi […]
  • 25/04/2019

    Il fiore del partigiano

    Il fiore del partigiano
    (Il mio discorso per la Festa della Liberazione – San Mauro Pascoli, 25 aprile 2019) Quale motivo ci ha portati qui? Quale decisione ci ha spinti a riunirci in questa piazza? E proprio oggi, per di più. Il sole di primavera che prima dell’estate sembra aver compreso come scaldarci senza farci male, i nostri passi […]
  • 10/04/2019

    Il passato ha bisogno di noi

    Il passato ha bisogno di noi
    “Balliamo sotto il patibolo” era una delle frasi più ricorrenti nel ghetto di Terezin, nella Boemia occupata dai nazisti, non lontano da Praga. Là dove decine di migliaia di ebrei furono rinchiusi per essere poi deportati coi treni fino in Polonia, verso lo sterminio, i nazisti crearono un esperimento di propaganda unico nel suo genere. […]
  • 03/04/2019

    Il tempo di Grazia

    Il tempo di Grazia
    (per Andersen di marzo 2019) Ovunque lei sia, so che non approva. Niente compassione, rimpianto, celebrazione. Forse neppure tristezza, perché la tristezza è una malattia che ti fa guardare all’indietro. Non so dove sia Grazia, ma so che il suo corpo dorme adagiato nel suo studio, al posto di un piccolo divano del quale nessuno […]
  • 19/03/2019

    Vera

    Vera
    «Devo partire anch’io.» Vera ha la voce di vetro.La prendo per un polso senza pensarci, ci guar­diamo e finalmente la vedo: c’è una farfalla dietro di lei, sbuca da un nascondiglio sotto una foglia, è una farfalla bianca come non ne avevo mai viste qui a Terezín, non ci sono farfalle nel ghetto ma sono […]
  • 17/03/2019

    Non è solo una parola

    Non è solo una parola
    Italiani mafiosi. E non sanno lavorare. Rumeni ladri e violenti. Musulmani pericolosi. Cinesi truffatori. E ce l’hanno piccolino. Centroafricani meglio per le misure ma sono spacciatori. Magrebini fannulloni. Tedeschi crucchi, brasiliani sfaticati e festaioli, statunitensi ciccioni guerrafondai… Ce la ridiamo in una classe di scuola a scherzare con le parole del razzismo in giro per […]
  • 16/03/2019

    Primo Levi a Fahrenheit

    Primo Levi a Fahrenheit
    Se vai in Olanda e compri una copia di “Het Achterhuis”, ossia il Diario di Anne Frank, troverai la quarta di copertina occupata da una frase di Primo Levi. Lui, Levi, tra gli individui che più hanno rappresentato la Shoah nel tempo è secondo solo ad Anne. Ma Anne in fondo vince facile: per tutta […]
  • 15/03/2019

    «Tu da quanto tempo sei ebraistico?»

    «Tu da quanto tempo sei ebraistico?»
    Me lo ha chiesto una ragazza di terza media. Così, a bruciapelo. Si è accorta della parola stramba solo all’ultimo momento e ha sorriso. Io anche. Ho provato a rispondere. Sono ebraistico da quando ho conosciuto un amico ebreo a dodici anni. Sono ebraistico da quando mi sono iscritto a Lingue Orientali a Venezia. O […]
  • 14/03/2019

    Le vittime di ieri e di oggi

    Le vittime di ieri e di oggi
    C’è un legame tra il destino degli ebrei di ieri e il destino dei migranti oggi? C’è qualcosa che permette a noi di dire con sicurezza “sono la stessa cosa, non permettiamo che la storia si ripeta”? Credo di no. Sistemare in due caselle vicine del nostro cuore la Shoah e i morti nel Mediterraneo […]
  • 13/03/2019

    Il segreto di Nohaila

    Il segreto di Nohaila
    È una cosa che non faccio mai, ma c’è sempre una prima volta. Quel che segue lo ha scritto Nohaila, una ragazza che abita a due passi da me: le ho chiesto il permesso di riscriverlo qui, e di ospitare le sue parole che sento forti e vicine insieme. Sono fiero di poche cose ma […]
  • 12/03/2019

    «Anne Frank conosce cose di me»

    «Anne Frank conosce cose di me»
    TITOLO: DIARIO AUTORE: Anne Frank. A cura di Matteo Corradini, traduzione di Dafna Fiano EDITORE: BUR Rizzoli Leggendo questo libro ho avuto la possibilità di incontrare Anne Frank, una ragazzina ebrea che, insieme alla sua famiglia e ad alcuni amici ebrei come loro, scappa dalla sua casa e va a vivere in un appartamento annesso […]
  • 11/03/2019

    Batti un cinque, Ginevra

    Batti un cinque, Ginevra
    «Sono stufa. Non possiamo capire sulla nostra pelle quello che è successo agli ebrei. Dobbiamo smetterla. Non possiamo provare quello che hanno provato loro. È impossibile. È una cosa troppo diversa, è troppo lontana noi. Noi stiamo così bene. Credere di capire davvero il dolore degli ebrei è vanitoso, da parte nostra. Tu cosa ne […]
  • 10/03/2019

    La nuda verità

    La nuda verità
    La Memoria è la cosa più giovane che abbiamo. I ricordi ci mettono di fronte agli anni che passano, all’anagrafe insopportabile delle nostre vite, al tempo che è trascorso. La Memoria no. È una scelta, e come tale è giovane, fresca e rinfrescante. Ci fa sentire vivi. Ci fa sentire uniti. Ci fa sentire giovani […]
  • 09/03/2019

    32 sentieri di amicizia

    32 sentieri di amicizia
    Mi piace quando mi chiamano perché “abbiamo trovato un libro ebraico e non sappiamo cosa sia”. Sono sempre pieno di curiosità e affetto per questi volumi del passato. È successo anche pochi giorni fa, e stavolta la sorpresa è stata tanta. Un Sefer Yetzirah! È un testo fondamentale della mistica ebraica. Me lo devo studiare […]
  • 08/03/2019

    Astori

    Astori
    A ottobre 2017, quando gli ultrà della Lazio attaccarono gli ultrà della Roma usando Anne Frank come un insulto (non mi pare abbiano imparato nulla da allora), reagimmo portando il Diario negli stadi. Lo facemmo con la FIGC, con il Ministero e con l’UCEI. A me toccò l’Allianz Stadium con la Juventus. Davide Astori, capitano […]
  • 10/01/2019

    Fu Stella, giornata di prove

    Fu Stella, giornata di prove
    Ed eccola lì. Stella si muove sul palco per la prima volta. E proviamo e riproviamo finché tutto funziona come vogliamo. Coreografie, la scena dei libri, le luci di taglio: oggi ragioniamo più sui movimenti che sulle parole. Stella balla con lo stesso vestito, ma siamo solo in prova: nel reading continuerà a trasformarsi. Vanno […]
  • 05/06/2018

    Il profumo dell’Eden

    Il profumo dell’Eden
    Esce fra tre giorni il mio nuovo libro. Lo pubblica la Giuntina nella storica collana “Schulim Vogelmann”. Non è un romanzo per ragazzi, né per adulti. È un saggio sulla mistica ebraica, mia vecchia passione dei tempi dell’università rispolverata negli ultimi anni in una ricerca… profumata. Il profumo dell’Eden è la storia degli odori e […]
  • 30/05/2018

    Il discorso per l’Andersen 2018

    Il discorso per l’Andersen 2018
    I DON’T NEED NO JEWELS IN MY CROWN Grazie. Credo di essere il primo Premio Andersen che ha nella motivazione la parola “acribia”. Questo mi onora molto. Non so che cosa voglia dire, ma mi fido. L’altro giorno in una scuola me l’hanno chiesto: credono sia una malattia. Ho finto che la fosse, e mi […]

Questo sito utilizza cookies (anche di terze parti). Continuando a navigare o cliccando su “accetta” ne consenti l'utilizzo. maggiori informazioni

Che cosa sono i cookie?
Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che può essere memorizzato sul tuo browser o sul disco fisso del tuo computer quando visiti il nostro sito web. I cookie contengono informazioni sulle tue visite al suddetto sito web.

Cookie di terze parti
Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (prima parte), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (terze parti). Esempi notevoli sono la presenza di “embed” video o “social plugin” da servizi di social network. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da terze parti è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Informative
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.

Twitter informativa: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security

Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:https://www.google.it/policies/privacy/partners/
 
Come modificare le impostazioni sui cookie
La maggior parte dei browser permette di cancellare i cookie dal disco fisso del computer, di bloccare l’accettazione dei cookie o di ricevere un avviso prima che un cookie venga memorizzato. Come modificare le impostazioni per:
Google Chrome
Mozilla Firefox
Internet Explorer
Safari

Garante della Privacy sui Cookie:http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884
Informativa e consenso per l’uso dei cookiehttp://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2142939
Faq in materia di cookiehttp://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/2142939

chiudi